L’UOMO D’ACQUA E LA SUA FONTANA

Di Ivo Rosati, illustrato mirabilmente da Gabriel Pacheco è il libro che ha ispirato uno dei numerosi laboratori per le scolaresche di Galliate, programmati all’interno della manifestazione Avventure di carta.

A far scoprire questo libro e i suoi tre laboratori, è stata l’associazione “Bravo chi legge” di Moncalieri: un gruppo di insegnanti e di genitori che dal ’93 lavora sul campo della promozione alla lettura perché crede che essa sia veicolo di valori, fonte di conoscenza e di piacere. Attiva, da anni, sul territorio nazionale, l’associazione propone eventi e iniziative culturali.

A Galliate è arrivata con una coreografia che ha stupito ed incuriosito i bambini delle due classi a cui si è rivolta: drappi di seta azzurri, tele, innaffiatoio, sagome …

Ad accogliere i bambini, una classe 3^ al mattino e una classe 2^ al pomeriggio, quattro animatori che sono partiti  dalla lettura del libro per invitare poi i bambini a seguire, divisi in tre gruppi, i vari percorsi proposti dai laboratori:

  1. di ascolto, dove hanno cercato di distinguere i diversi suoni che l’acqua può produrre (la goccia che cade, il mare mosso dal vento, la pioggia, un torrente, una cascata …), da “Waterscapes” di Dan Gibson
  2. di pittura, dove hanno potuto osservare e apprezzare le illustrazioni del libro ripercorrendo la storia e cercando di cogliere i messaggi che essa vuol suggerire, dopo di che hanno lavorato sulle tele con pastelli ad olio lasciando ognuno un disegno coerente con la storia
  3. di immagine e tecnologia, dove hanno costruito il loro piccolo pop up, protagonista: l’uomo d’acqua.

Oltre all’immediata soddisfazione, le classi sono rientrate con gli stimoli del libro stesso che attraverso la storia, faranno riflettere su quest’uomo fatto di acqua, indubbiamente strano, che fa anche un po’ paura nella sua diversità, ma che poi, quando lo si conosce … E così i temi della diversità, delle risorse, degli sprechi e anche del ruolo delle fontane, appaiono accattivanti. Questo libro così ricco di fantasia stimola l’immaginazione e fa pensare: non a caso è risultato tra i finalisti del miglior albo illustrato segnalato dal Premio Andersen 2008.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: